mercoledì 6 novembre 2013

A volte é si, a volte é no: stavolta é absolutely yes!



E filetto alla Wellington sia!
Ho temuto fino all'ultimo che alla prova taglio mi apparisse un cuore arido, tipo crisalide, e invece ecco apparire una rosata fetta di carnazza. Oh my God, I got it!
Nemmeno troppa spesa per una massima resa, però ammetto che i funghi non erano comperati: frutto di un pomeriggio nel bosco sfacciatamente fortunato e proficuo dal quale tornai carica di un chiletto scarso di piccole, tenere e gustose finferle.
Ero talmente emozionata per questo piatto che ho fatto un sacco di scatti ed ho pure sfoderato la mia immacolata tovaglia di lino bianco (vedasi tovagliette di bambù sottopiatto per scansare il pericolo goccia ribelle...).
Posso dire che nonostante la minaccia "macchia" incombesse sulla nostra pausa pranzo, questo piatto é stato un paradisiaco viaggio nel mondo del gusto.




7 commenti:

  1. Piacerebbe anche a Gordon!!!!

    RispondiElimina
  2. Prenoto ufficialmente un filetto...

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Noooooo, macché! Il tuo nome inizia per MAU e finisce per RO? Che grande che sei! <3

      Elimina
  4. Dove finisce il suo inizia il mio! (seconda prenotazione) ;)

    RispondiElimina